02 gen 2013

Au revoir Babbo Natale...


Il tempo per Babbo Natale è, ahimè, anche quest'anno giunto al termine e, anche se sto già pensando a come arredare la casa, una volta smontati gli allestimenti natalizi, mi si stringe il cuore a dover ritirare tutte le decorazioni!

Il country è uno stile accogliente per definizione ma, vestire la casa delle decorazioni natalizie, la trasforma subito in un luogo incantato!
Sarebbe bello poter mantenere la magia dell'atmosfera, che si crea in questo periodo, per tutto l'anno!

..ed è proprio a questo tema che dedicherò uno dei miei prossimi post: cosa prendere in prestito dalle decorazioni natalizie e come adattarlo per gli altri periodi dell'anno...

Ma godiamoci ancora il clima natalizio per la settimana di festa che ci rimane. 
Chi l'ha detto che i cuscini devono per forza stare sul divano? Sempre secondo l'infallibile criterio del "disordine studiato", disporre gli oggetti in angoli imprevedibili e, solo apparentemente, casuali è un originale  segno di ricercatezza ed eleganza!
Io ho deciso di collocare questo cuscino sul caminetto ma, credetemi, guardandosi intorno, c'è solo l'imbarazzo della scelta: il davanzale della finestra o i gradini della scala interna, ad esempio, sono dei punti strategici da non sottovalutare.
Il ricamo che vedete rappresenta un abete (con tanto di stella cometa in cima) costituito da una piramide di Babbi Natale. Lo schema si trova in un libro tedesco, che presenterò nel prossimo post, dedicato a tutti libri da cui traggo ispirazione. 
Ho acquistato questo libro in occasione della fiera "Manualmente", che si è svolta a Torino, presso lo stand di Nonnalana.

Per mettere in risalto questa originale unione tra il tradizionale abete e i simpatici Babbini, ho collocato accanto al cuscino un albero di Natale stilizzato, che riprende e ripropone con un altro linguaggio l'immagine del ricamo. 
Per arricchire quest'angolo, infine, ho incorniciato il cuscino da due alci divertenti e, per stemperare "il freddo" della mensola in pietra, ho posto ai loro piedi dei ramoscelli di bacche rosse.

A biêntot!

2 commenti:

  1. Anonimo10:02

    Fantastico!...aspetto i prossimi post :)
    Claudine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudine!cercherò di non deluderti!

      Elimina