08 feb 2014

La sfida più difficile











Il lavoro che sto eseguendo in questo periodo è senz'altro il più difficile che abbia mai intrapreso. 
Prima di acquistare lo schema, infatti, ci ho pensato molto a lungo e ho avuto bisogno dell'incoraggiamento di mia figlia per decidermi, finalmente, a superare i miei limiti. 
(n.b.: i limiti che imponiamo alle nostre capacità, dovuti alla poca fiducia in noi stessi o che gli altri hanno in noi, sono fatti per essere superati e farci sentire ancor più dei vincenti!)

Il modello, creato dalla designer Thea Gouverneur, è forse uno dei suoi più ispirati e toccanti, non solo per l'immagine sacra raffigurata ma anche per il realismo commovente con cui ne sono riprodotte le effigie. 
Tradurre un'icona in punto croce e, inoltre, far sì che il punto croce prenda una forma tale da apparire esso stesso un dipinto, è un'abilità fuori dal comune.

L'immagine sacra è quella di Nostra Signora della Porta dell'Aurora, altrimenti nota come Madre di Dio Misericordioso o Madre della Misericordia. 
Avendo una grande devozione, mi piace conoscere e approfondire i tanti culti ispirati dalle icone miracolose che ritraggono la Beata Vergine ed è per questo motivo che ho iniziato una raccolta delle relative tavolette, realizzate semplicemente in decoupage, che sto disponendo a cascata sulla parete accanto al letto.

Esistono diverse versioni di questo dipinto. La designer si riferisce a quella più recente, poichè ne omaggia due elementi caratteristici: la grande mezza luna nella parte inferiore del quadro e, soprattutto, la Corona Papale dorata, apposta durante una cerimonia di incoronazione, quale più alto riconoscimento della Chiesa e dello Stato.
Questa icona, originaria di Vilnius, in Lituania, fu presto ritenuta miracolosa. La sua storia comincia con il ritrovamento del quadro, il cui autore è sconosciuto, da parte dei Carmelitani che lo situarono su una delle porte della fortificazione che cinge la città di Vilnius. Il fatto che tale dipinto fosse stato rinvenuto intatto dopo l'incendio che aveva devastato la città per 17 giorni, aveva destato il loro interesse, tanto da dedicargli una cappella in legno, che divenne presto meta di pellegrinaggi per i tanti miracoli registrati.  Tra questi, i più conosciuti sono legati alla potente intercessione di Nostra Signora in occasione di due violenti incendi e di fronte alle preghiere di una madre per il suo bambino che, caduto dal secondo piano di una casa, era rimasto esanime al suolo. Proprio dopo essersi gettata ai piedi del Santuario, il bambino tornò in vita.

Come ho detto all'inizio, l'esecuzione di questo ricamo è incredibilmente impegnativa: la trama della tela è fittissima e i fili impiegati, soprattutto quelli dorati, mettono a dura prova la mia vista, già abbastanza danneggiata, tanto che devo lavorare alternando in continuazione due paia di occhiali diversi e rigorosamente alla luce del sole! 
Nonostante ciò, la bellezza del lavoro ed il profondo amore con cui sto mettendo in fila una crocetta dopo l'altra, permettendomi di esprimere tutta la mia devozione, ne valgono decisamente la pena!

A biêntot!

11 commenti:

  1. Non riesco a trovare parole consone per questo capolavoro sublime,
    Brava e poi brava, Annette.
    Sono veramente ammirata

    RispondiElimina
  2. Felicidades por este pedazo trabajo,de 10 te ha quedado.
    Te lo has currado mucho,es un cuadro totalmente tupido y el hilo metalico color oro es muy dificil de coser,te felicito.Bss apretaos!!!!

    RispondiElimina
  3. Ma e' bellissimo ...complimenti!

    RispondiElimina
  4. Un'opera d'arte bravissima!!!!!!!
    Un saluto.

    RispondiElimina
  5. complimenti per la scelta difficile... ma sono sicura che la riuscita sarà spettacolare e gli ostacoli, come hai detto giustamente tu, sono fatti per essere superati..
    buon lavoro
    patri

    RispondiElimina
  6. L' amore e la bravura che ci stai mettendo daranno senza dubbio ottimi risultati...bravissima
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  7. Un lavoro senza dubbio molto impegnativo che richiede tanta pazienza e impegno !! Sono certa che ne uscirà un capolavoro !! complimenti. Ti abbraccio e ...buon lavoro !!

    RispondiElimina
  8. Dearest Annette,
    That will no doubt be a splendid work once finished. Challenging, no doubt but go for it!
    Hugs,
    Mariette

    RispondiElimina
  9. ¡Buena suerte! Es un enorme trabajo, pero merece la pena. Hace poco tiempo acabé una labor grande también. Saludos :)

    RispondiElimina
  10. Cara Annette, dire che provo ammirazione è niente di fronte ad un simile capolavoro. Io nemmeno ci penserei, sarebbe troppo per me, davvero troppo. Complimenti, sei davvero bravissima, anzi superbravissima. A presto. Paola

    RispondiElimina
  11. Ciao Annette. mamma mia, che scelta ardita! Sei una kamikaze del punto croce! Comunque il risultato sarà fantastico, buon lavoro! Grazie anche per la storia di questa immagine della Madonna. La moglie del mio titolare è di Vilnius: le chiederò di procurarmi alcune immaginette di questa icona. ciao ciao e salutami i monti

    RispondiElimina