01 gen 2013

...Aspettando il 2013



Dopo la grande abbuffata di Natale, il cenone di San Silvestro è stato organizzato in modo da contenere gli eccessi, pur deliziando il palato. 
L'idea è stata, dunque, quella di preparare una sostanziosa unica portata a base di zeppole, che tutti hanno consumato piluccando qua e là, tra la tombolata e le chiacchiere scambiate in attesa della mezzanotte. Insomma, quest'anno, si è trascorsa la festa del 31 in una maniera un po' anticonvenzionale, ma con lo sguardo sempre rivolto alla tradizione, come per la scelta del piatto.

Non dovendo servire la classica cena, ho apparecchiato disponendo unicamente un centrotavola e, poiché la tavola era praticamente libera, ne ho preparato uno che assumesse il ruolo da protagonista e che, soprattutto, desse un tocco country, per riscaldare l'atmosfera.
Ho tirato fuori un vecchio cestino rettangolare, ho preparato una base, in modo che gli elementi decorativi rimanessero sopraelevati e, infine, ho disposto due minuscoli abeti, su cui ho spruzzato della neve finta. Per esaltare il tema della neve, ho accompagnato i due alberelli con un simpatico pupazzo di neve dai particolari dorati, che richiamavano il motivo della tovaglia e, per ravvivare la composizione, ho concluso con degli elementi in rosso: nastrini, bacche e qualche funghetto.

Il risultato è stato un centrotavola spiritoso e decisamente personalizzato nel ricercare un gusto rustico. 
Questa è una delle possibilità offerte dal country style: creare delle decorazioni utilizzando quello che si ha in casa. Basta imparare a guardarsi intorno sempre con occhi attenti, senza dare niente per scontato, ed ecco che tutto diventa "riciclabile": un'ottima soluzione in questi tempi di crisi.

A biêntot!





Nessun commento:

Posta un commento